Poesie

31.05.22

Torrente che fa scorrere via le ansie
Pioggia che appesantisce le foglie
Rabbia che non risolve le mie voglie
Eppur in mezzo al bosco che può far paura
C’è un’animale innamorato della natura
Sposato con essa finche dura
Bevo dalla fonte dell’acqua corrente pura.

_______________________________________

20.02.22

La giornata d’inverno volge al suo inizio in questo lunedì da precipizio
Che lascia la gelida notte ed al suo vizio
Con le ossa ed al suo lieve strazio
E se piove o nevica nel servizio
Il dolore si sfoga nel silenzio
__________________________________
20.02.22
La domenica sta per iniziare
In quest’alba dal sapore polare
Che lascia un silenzio glaciale
Mentre tutti son raccolti nel caldo sonno gioviale
Vivere la notte ti fa immedesimare
In quel silenzio che dentro ti vuoi portare

__________________________________
18.02.22
Alberi fitti come i capelli di una fanciulla, mentre la foglia è sul ramo che si culla, germoglio che fiorisce dal nulla, questa è la natura che di noi felicemente si trastulla…­
_________________________________________
25/09/21
Orizzonte

___________________________________________

26/09/21

Acqua

___________________________________________

Rispetto 10.09.2021

Dal sole vorrei poter avere gl’anni
Dall’acqua vorrei poter avere la salute
Dalla terra poter avere le radici
Tutto ha un costo ed un compromesso
E tutto dipende dalla volontà che prende forza dall’amore: io cerco te mentre tu cerchi me che nel rispetto prende tutto forma.

______________________________________
15.08.2021
Farfalla
Farfalla ballerina
Gentile, carina e mediatica
Vivace e spericolata
Colori l’aria da te custodita ed innamorata
e rendi felice
le orde dei nostri cuori
unte dalla crudeltà dei nostri tempi pieni di dolori.

______________________________________

19.05.21

L’ultima goccia
Imperterrita come il volo di un missile
Sembra una lacrima che detesta il vivere dell’essere civile
Cadi senza pietà sulle ali di chi ha un’aspetto senile
e spengi candele di cuor giovanile
Ungendo delicati grembi di madri monile
la “pioggia” non ammette pietà di per se vile
Corpi strazianti dallo sguardo terribile.

__________________________________________

01.05.21

Castiglioni, così lontano dalla gente
Vivi nel tuo intimo ardore
Il frastagliar del fiume
Plachi le inique volontà
Che sono dentro di noi
Rieccheggi la foresta
Alla soglia di una inquinante civiltà

__________________________________

27.03.2021

Il treno

Viaggia il treno della frenesia
Corre con simpatia
Scalda le rotaie lasciandone una scia
Irrompe nel tempo con destria
Trasporta colori fino alla sua bastia

_____________________________________

4.03.2021

La foschia che il paesaggio adorna
Fa che il dolce pensier ritorna
e la frenesia che ancora riposa
Giace la luna silenziosa
Benchè la giornata inizi feconda e giocosa

 

______________________________________

Giochini……

Viviamo in un mondo sempre più virtuale, costantemente controllato da occhi ed orecchie sconosciute senza che ce ne accorgiamo ed è libertà secondo voi questa?…o ce la fanno credere fino a quando non ci siamo liberati di qualche soldo per fare un’acquisto futile?…ma chi ci ascolta ha due palle come noi oppure no?…eppure non riusciamo farne a meno di quell’acquisto allora ogni tanto vado in riva al mare e lascio il cellulare in macchina dove le rughe sul mio viso hanno più senso…dove il profilo di un’onda riflette l’impertinenza che ho nascosta nel pensiero ed esce fuori il dolore di momenti subiti, di verità perse, di atroci sconfitte…di una vita rubata…ma ringraziando dello spettacolo così ricco e fecondo di molte lune trascorse tra silenzi soleggiati tra gli specchi e le orme e le tempeste devastanti che uniscono il cielo e la terra, che sto assistendo, mi rigenero…lontano dai giochi che mi han fatto perdere l’identità.

________________________________________

Desideri

Un sibilo risuona tra il frescheggiar delle onde è il tempo che inevitabilmente passa…uno specchio dopo l’altro, un passaggio dopo l’altro, un pensiero dopo l’altro che al girare della sera mi sento stanco e fragile come un pallino di seta alla ricerca di un ragno che tessi la tela per catturare sogni che si trasformino in desideri.

___________________________________________

Torre di Lucio Sergio Catilina

Compari come un suono all’improvviso
…. un acustico avviso
Che si può sentire per la porrettana
da dove svetti come il cipresso di una cima paesana
Ti adombri con circospetto seppur il tuo nome ha un difetto….quel che Publio Lentulo che in un’atroce battaglia ti ha sconfitto
o senatore romano in opposizione al Cesare dell’esercito Spartano
Del tuo spirito ne furono resi gli onori
Con due torri celanti spettatori
ed in virtù hai insegnato
che per educazione si serve anche un’angusto senatore sfrontato.

_____________________________________

Agrifoglio rosso

Sei una pianta ornamentale
E come in una tavola imbandita
Sei una commensale di questa natura regale
La tua lettura è sempre verde cerimoniale
come l’alloro presente su questa regione
geniale

__________________________________________

Autunno

Nocciole salvate dai ghiri
Castagne che sulla padella giri
Noci che di energia tiri
Origano che di profumi respiri
Sono sapori che in autunno ammiri
e divenuti preziosi come gli zaffiri

______________________________________

Natura che sai di sale

Nei solchi riaffiora quel po’ della tua storia
Che quest’uomo non ti rende gloria
Ti sei nutrita di passione con il sangue umano dei tuoi sepolti e di chi ti ha calpestato
E se qualcosa viene spinta verso il basso o verso di te riceverà un’analoga spinta per tornare verso l’alto.

__________________________________________

Castello di Gabbiano

Lo spazio va oltre ogni pensiero
Non ha ostacoli
E con il cielo sereno
Rivedo il mio animo
In sintonia con la natura
Con il respiro unito ad un terreno
fertile toscano

_______________________________________

Castello di Poppiano (FI)

Negozi chiusi per il lavorar nelle vigne e mentre saliva l’odor dei tini al rombar del riempimento con acini d’uva…. il frescheggiar di settembre faceva cadere i galbuli dei cipressi sul suolo vegetativo del posto. Strade vuote ed auto in sosta tutti rinchiusi a fare il proprio dovere e ben presto sarà pronto il vin novello da gustar sulle proprie tavole.

_________________________________________

Falsità

Non è affliggersi il non essere per mancare
Non è compartecipazione l’essere per avere
Ma se fossi una goccia d’acqua sarei più falsa di una promessa fatta per l’ambiente….

Tempo

Tempo che ne rimani
Fa che in discesa sia da domani
Ed in ogni momento di fiera gioventù dilagami
Come polline tra le piante divulgami…
Ma dal dolore che ho dentro non fermarmi
Fa che sia da propulsore contro i coinvolgimenti disumani

_________________________________________


Sbagliando si impara

Ma ti lascia anche una bocca amara
Le critiche arriveranno a gara
Le riflessioni sono per chi ripara
I coinvolgimenti sono fuori anche dalla tara
Ma fanno peso… per chi bara

___________________________________________

il dono del Lavoro

Travolto da una fame che da molto e molto tempo abbonda
Qualcuno… riconosce chi a fine mese neppure arrotonda
E nel salvare una vita così poco feconda
Colui merita il mio cuore che nel suo umano principio ci sprofonda
E travolti da quest’onda
Ricostruiremo la persona senza spigoli a vita tonda

___________________________________________

Carriera

La carriera è ovunque stai
Non mi voler male mi perdonerai
Quel che conta è ciò che fai
E le parole che dirai
Ad una critica non dire mai
Che ciò puotrai
È ciò che vorrai

___________________________________________

Pensieri

Al pensier non si comanda
In attesa parole la testa si inonda
Restar per non voler far domanda
Che qualcun vuoi che ti risponda
Ma la frenesia abbonda
Per favore cambiamo sponda
Che da questa parte c’è tanta baraonda

___________________________________________

Assoggettarsi

Un giorno per capire
Dovetti acconsentire
La storia non può mentire
Un periodo può finire
Un’altro migliore sta per venire
Andare avanti senza più subire
Ansie da muorire.

___________________________________________

Chiarezza

Una volta precisavi
Un pensiero davi
Adesso incongruenze ricavi
Palesemente in gentilezza non ci dosavi
Così sorretto dalle bugie te ne stavi
E se non bene lavi
Taglia corto…con qualcuno giocavi

___________________________________________

Vedi e non credi

Credi ma non vedi
Mai stanco a piedi
Contro la prepotenza esistono rimedi
L’amor che scioglie i cuori gelidi
Il Cielo che di stelle arredi
Il pensiero che di ansia ledi.

___________________________________________

Colori

Colore che nulla tolga
Luce diffondi a genti volga
Ed in “accessorio” una colomba si porga

___________________________________________

Sassi

Quell’aria vuol che nulla tolga
Affinchè il polmone non si dolga
E con sassi men chè volga
Han situato case che il riposo colga
E dal pensier di pace che dall’acqua sgorga
Un infatuato dolce pensier
Per il bene risorga.

___________________________________________

Plastica
Non sei come il prezzemolo ma ti trovo dappertutto
ne hai fatto in cucina un bel combutto
la natura hai distrutto
Di quest’aria ne fai un largo usufrutto
Anche il mare si è fatto brutto
Così anche il suo frutto

__________________________________________

Acqua

Non esiste parola così definita
Per sintetizzare la vita
Ma può essere cancellata come la matita
Se per custodirla non vi è cura ardita
Non vi è rinascita senza acqua pulita
Il petrolio detesta la verità

___________________________________________

Corruzione

Corruzione che porti sgomenti
Fermenti odio e poi tormenti
Corruzione che frumenti fame per gli onesti
Ma che alimenti il piacere per i funesti
Corruzione per chi non ha altrimenti
Siete una massa di incompetenti
Corruzione che conosce arroganza
Vi troverete chiusi in una stanza

___________________________________________

Pioggia

Pioggia che alimenti il ribelle
Vento tra i capelli e ali sulla pelle
Pioggia che congeli il tempo
Non fermerai il mio andamento
Pioggia buia che fai paura
Passerà stagione
Che ogni lume
Ha la sua…

___________________________________________

 

Panorama

Panorama che incanti i miei sogni
Dai riposo ai piedi per i bisogni
E lodi questi colli e genti d’ogni

 

__________________________________________

 

Per Strada

Compiere il proprio messaggio con pazienza
Non alterarsi con chi non ti dà precedenza
Di bugiardi ce ne sono in eccedenza
Non posso fare sentenza
Che più ne trovi e più ne aumentano in abbondanza

___________________________________________

Mare nostro

Nell’abbondar dei linguaggi
Scorgo i natural paesaggi
Che in terra nostra fermenta
E che nel febbraio l’armonia aumenta
Ma gli schermi lasciano dir quel che si voglia
Se nell’imbrunir del cielo la poesia si spoglia

___________________________________________

Cambiamento

Poesia di un momento che spunti dall’impervio suolo, concedi questo asso di sorriso alla metamorfosi che ti circonda e feconda col tuo polline vivace affinché la natura sia più gioconda

___________________________________________

Orizzonte

La dove l’orizzonte finisce
geme in prima linea la speranza che non svanisce
e dove il cielo cupo chiude dietro al mare risuona il canto dell’anima che geme di desideri dal suo altare

___________________________________________

 

Il suono che colpisce nell’intelletto modificandosi con il tempo andante…ma il sole si leverà ad occidente? I campanili voleranno mentre l’imene già si droga? La luna camminerà mentre il petrolio si consola? L’acqua diventerà acida ed il fuoco si farà verde? E l’ape non ritroverà più se stessa?

__________________________________________

Bosco

Solitudine che porti consiglio
del bosco io mi meraviglio
Il cielo dubbioso
Annuisce al riposo
e con un pò di vento che trema
la magia di questo tempo purtroppo non si ferma
ma lo immortalo con una foto
Di questo posto a me noto

___________________________________________

Quarantena

Cos’è questo nemico invisibile?
Fino a quanto ci possiamo tutelare?
Aumentano i decessi
è stato fatto il tutto possibile
Ma se veniva fermata prima la produzione
a livello mondiale
con accordi unilaterali
creando meno inquinamento
tutto ció si poteva evitare
come altre catastrofi?

 

La terra è come un letto
dove vanno cambiate le lenzuola
se non vengono cambiate….

L’avidità distrugge

___________________________________________

Amore
Nascosta te ne stai nel pensier senza menzogna ad ogni divenire
Tramuti ogni tempo senza me far capire
O mia passione angosciosa che ruoti dall’alba all’imbrunire
Vorrei trovar lumi in questa ciminiera che in un’esplosione sta per finir di gemire
Sotterrato da un vuoto in memore vile

___________________________________________

Cella
Nel ritrovarmi tra le mura di una segreta
vedo una cella da violar con
gastriti, sudori e dieta
ma la cattiveria che il padron seta
fa trasparir la verità lieta

___________________________________________

Fatica
Il lento faticar d’agosto
fa ritornar al solito posto
che non ci vado ad ogni costo
ma il vibrar dell’aria fresca mi rende più tosto

 

__________________________________________

Corona virus
Anime senza destino
La tomba abbiam designato perfino
e mentre un deprimente silenzio ci avvolge
cerchiamo risposte che sollevino le nostre menti volghe
eppur non sappiamo cosa sia la morte
ma potremmo attendere anche la sua sorte
e vediamo sempre più genti scomparire
Mentre il cuore si intenerisce prima di patire
La debolezza immonda i nostri orgogli
Mentre teniamo vicini ai nostri cuori nonni, parenti, amanti e mogli.